Sede

L'Archivio di Stato di Fermo nacque come sezione dell'Archivo di Stato di Ascoli Piceno formalmente istituita con d.m. del 10 nel 1965. Il prof. Lodolini in "Problemi e soluzioni per la creazione di un Archivio di Stato (Ascoli Piceno)" scrive che la particolare situazione storico-archivistica della provincia ascolana costituita da 73 Archivi Comunali, ma  soprattutto comprendente quello di Fermo che è di tutti il più importante e di gran lunga il più ricco, sollecitò lo studio, sin dall'istituzione dell'Archivio di Stato di Ascoli Piceno nel 1954, della possibilità di creare un istituto archivistico anche a Fermo anziché trasferire  ad Ascoli il materiale documentario. Si pensò di creare una Sezione dell'Archivio di Ascoli Piceno. L'istituto di una sezione di un archivio di Stato allora non era prevista dalla legislazione ma questa soluzione trovò consenso del Comune di Fermo che si impegnò con una delibera el 5 dicembre 1957, a sostenere tutte le spese che invece per un Archivio di Stato spettavano alla Provincia. Nel novembre 1958 il Ministero dell'Interno accordò la propria autorizzazione e la Sezione nacque nel maggio 1959 mediante la stipulazione di un accordo fra Archivio di Stato di Ascoli Piceno e Comune di Fermo. L'istituto delle sezione fu poi sanzionato dalla legge archivistica del 1963 n. 1409 (art.3), quindi la sezione di Fermo è stata la prima ad essere istituita in Italia.

A seguito dell'istituzione della Provincia di Fermo con L. 147 del 11 giugno 2004, l'Archivio di Fermo fu elevato ad istituto autonomo con decreto ministeriale del 28 dicembre 2007. 

Il materiale documentario conservato è ricchissimo e di grande rilevanza storica e rispecchia la notevole importanza che Fermo ebbe nelle vicende storiche della regione. 

Attualmente la sede dell'Archivio di Stato di Fermo si trova in :

via Saffi, 5 - 63900 Fermo

tel. 0734/228739 

E-mail :as-fm@beniculturali.it , PEC : mbac-as-fm@mailcert.beniculturali.it

C.F./P.iva : 90046660446